Sono le preferite dei bambini.

polpettas

I bambini vanno matti per le polpette perché sono rotonde, facili da mangiare anche con le mani e piccoline.

I bambini vanno matti per le polpette perché sono rotonde, facili da mangiare anche con le mani e piccoline. Anche durante la fase dello svezzamento, dagli 8-10 mesi in poi, si possono portare a tavola delle polpette sane e leggere che piaceranno tanto anche ai grandi della famiglia.
Se non avete ancora introdotto le uova nell’alimentazione del vostro bambino non c’è nessun problema perché si possono preparare delle deliziose polpette anche senza. Il segreto è aggiungere qualcosa che tenga insieme tutti gli ingredienti. Potete quindi mettere nell’impasto una patata bollita e schiacciata oppure potete preparare un mix di mollica di pane e erbe aromatiche da frullare con un filo di olio e da aggiungere agli ingredienti morbidi un poco alla volta fino a raggiungere la consistenza perfetta.
Dopo l’anno, comunque, potete introdurre anche l’uovo se il vostro pediatra è d’accordo e se non riscontrate particolari intolleranze.

I bambini devono imparare a mangiare da soli già da piccolissimi. Lasciateli liberi di utilizzare le mani e di sporcarsi perché solo in questo modo possono prendere confidenza con il cibo, scoprendo nuove consistenze e sapori. Attenzione, però, nel caso delle polpette o di tutte le altre preparazioni in pezzi che devono essere masticate, fate in modo che il boccone sia piccolo e facilmente deglutitile.
Fatele molto piccole in modo che ogni polpetta possa essere quasi un boccone o molto grandi e aiutate i bambini a mangiarle.
In ogni caso non lasciateli mai da soli quando mangiano.

(fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/author/gdisabatino/)